Milano e le Escort.

|

Il mestiere più antico del mondo in chiave luxury.

Tutti conosciamo il mestiere più antico del mondo. Donne o uomini che siano, la mercificazione del corpo è la condizione necessaria per praticare il mestiere.

Tuttavia negli ultimi anni si è sentito parlare sempre più spesso del ruolo di Escort.

Il termine Escort viene dall’inglese e significa: Persona retribuita per accompagnare qualcuno in un viaggio o in un’occasione pubblica; persona che, esercitando tale attività, è disponibile anche a prestazioni sessuali.

Quindi, traendo le somme, possiamo dire che nel caso di una Escort, il fulcro del mestiere ruota attorno all’azione di accompagnare qualcuno.

Tendenzialmente una Escort fa questo lavoro per scelta personale e si inserisce “nel giro” facendo rete con diversi contatti. Questo mestiere infatti differisce completamente, o quasi) da quello di prostituta ma lo vediamo più avanti.

Una escort è una persona che fa dell’estetica e dell’eleganza il suo aggancio principale, ecco perchè quando parliamo di escort parliamo anche di mondi dove le persone sono piuttosto ricche o di classe borghese medio alta. Spesso non usano il proprio corpo anzi l’azione principale è quello di vendere la propria compagnia.

image
yH5BAEAAAAALAAAAAABAAEAAAIBRAA7

I soldi che si guadagnano quindi sono tanti anche perché servono necessariamente non solo come guadagno ma anche come investimento per comprare nuovi vestiti e tutto ciò che rende una/un escort elegante.

Chi fa il mestiere di escort? Secondo alcune ricerche le condizioni più diffuse sono:

1- studenti/studentesse che devono pagarsi l’università

2- persone che hanno perso il lavoro e difficilmente rientrano nel panorama lavorativo “standard”.

Perché utilizziamo il termine escort e il termine prostituta in modo diverso?

Analizziamo meglio i ruoli: la prostituita mercifica il corpo, l’escort accompagna.

In questa brevissima frase possiamo dire di aver riassunto i due mondi.

In effetti nel ruolo di prostituta si celano davvero molte insidie. Le persone sono sul ciglio della strada e aspettano il prossimo cliente. Ma cosa c’è dietro tutto questo?

Nel migliore dei casi non cela nulla ed è la persona stessa a volere questo tipo di lavoro,  ma è impossibile negare che il mestiere risulta rischioso e spesso intrapreso con terze parti che sfruttano la prostituzione.

Le escort invece scelgono i luoghi e le persone da frequentare, non hanno nessuno che le obbliga o ruba parte degli utili. Loro fanno come preferiscono e il rischio che possono avere è il medesimo delle prostitute, incontrare gente poco raccomandabile.

image 1
yH5BAEAAAAALAAAAAABAAEAAAIBRAA7

Se le escort hanno forse il tempo di una cena per inquadrare la situazione, anche se non sempre è possibile capire la persona che hanno davanti le prostitute sono molto più a rischio. Teniamo anche in considerazione il fatto che la Escort non ha in automatico il ruolo di mercificazione del corpo.

L’altra differenza, come abbiamo accennato prima, è la chiave luxury del mestiere di escort. Quindi ambienti, aspetto estetico e atteggiamento sono del tutto differenti.

Le terze parti coinvolte.

Sfatiamo il mito dell’illegalità una volte per tutte. Quindi si in Italia non esiste una legge che rende la prostituzione un atto e/o un mestiere illegale.

Si tratta più di una questione di etica diffusa che rende socialmente inaccettabile questo tipo di lavoro.

Detto questo però è corretto ricordare che tutte le attività condotte da terzi relative alla prostituzione sono del tutto illegali e perseguibili penalmente.

Quindi quando sentiamo parlare di sfruttamento della prostituzione oppure il fatto di indurre una persona a prostituirsi o adirriitutta coinvlgere ragazze straniere minorenni, sono azioni totalmente illegali. Quindi il mondo della prostituzione che riguarda il soggetto lavoratore non ha alcunchè di illegale.

image 2
yH5BAEAAAAALAAAAAABAAEAAAIBRAA7

Un esempio molto pratico può essere il ruolo del protettore.

Fare il protettore è illegale poichè si sfrutta la prostituzione nei peggior modi possibili, rubando anche una parte dell’utile alla persona che pratica il mestiere.

Con terze parti coinvolte possiamo intendere i normali cittadini. Se per esempio un cliente e la prostituta consumano un rapporto potenzialmente sotto l’occhio di tutti incorre in un grave fatto: atti osceni in luogo pubblico. A tutela del minore, la prostituizione deve avvenire in luoghi lontani da minori, escludiamo quindi la possibilità che la prostituzione avvenga nei parchi. Quindi anche chi si prostituisce deve prestare attenzione al come e al dove.

I migliori annunci si trovano a Milano

Siamo nel 2021, sarebbe da pazzi non pensare che il network non possa essere imbastito e sviluppato online.

Tantissime escort infatti ormai hanno tantissimi siti di riferimento su cui pubblicano annunci. Per esempio su alcuni di questi siti web si possono trovare la più ampia selezione di annunci escort a Milano o di altre città, avendo piattaforme attraverso cui raggiungere una fetta più ampia di clientela. In questo modo hanno sempre più clienti e aumentano il loro giro d’affari. In questo caso il mestiere comprende al 90% anche un rapporto sessuale o pratiche affini.

Gli annunci si dividono in quelli più soft, che magari offrono accompagnamento, e quelli più hot che risultano essere molto espliciti.

Diciamo pure che a Milano le persone sono molto avvezze alla trasgressione ma poco tolleranti per le situazioni esplicite come le prostitute per strada. Ecco perché in questa città nascono tantissimi locali trasgressivi ed è forse la città italiana con il più alto tasso di annunci. Questi locali fungono da calamita per incontri hot organizzati su internet.

Previous

Le Marche, una regione tutta da scoprire

Vacanze in Bed and Breakfast per non rinunciare ad autonomia e comfort

Next

Lascia un commento